Progetti & Partnership

DIABETE SPORT TRAINING

Il diabete di tipo 1 è diagnosticato in genere nei bambini o nei giovani adulti, anche se può manifestarsi a qualsiasi età. Circa il 3% di bambini e adolescenti nel mondo soffrono di diabete. 
 
Lo sport e più in generale l’attività fisica costituiscono uno dei pilastri della cura del diabete di tipo 1: permettono di ottenere una maggior stabilità delle glicemie, un miglioramento del controllo metabolico migliorando la qualità della vita. Inoltre lo sport viene spesso vissuto come una meta non raggiungibile, praticarlo in sicurezza permette di superare tale barriera imparando a gestire la malattia anche in questo nuovo ambito. 
Il progetto si propone di far acquisire a bambini e giovani con diabete dai 6 ai 30 anni il passaporto sportivo, attestante, attraverso una specifica batteria di test/giochi motori, le capacità coordinative e condizionali del soggetto allo scopo di evidenziare predisposizioni, attitudini, in rapporto all’età biologica, modulando l’attività motoria in attenzione alla patologia, favorendo così l’inserimento in ambito sportivo dei nostri giovani. 
Il programma si svolgerà attraverso la realizzazione di “Campi” di educazione e promozione sportiva, campi residenziali di tre giorni, organizzati in gruppi omogenei per età dove un team dei professionisti seguirà passo dopo passo i giovani partecipanti dal punto di vista clinico, psicologico e in particolar modo nell’avviamento e nella pratica sportiva. 
L’iniziativa verrà realizzata in 8 località  (Lignano Sabbiadoro, Pavia, Sorrento, Tirrenia, Orosei, Riccione e Roma) e a ciascuna di queste località faranno riferimento i pazienti di una o più Regioni. 
Il Progetto sarà realizzato da AGDI, con il sostegno della Fondazione Vodafone Italia, in partnership con il Marathon Sport Medical Center (www.marathoncenter.it) che, nella persona del dott. Gabriele Rosa, sarà il responsabile della parte sportiva, ma in ogni campo sarà costituita una “Equipe del Territorio” (formata da: medici diabetologi e diabetologi pediatrici, esperti della nutrizione, psicologi e infermieri) che avrà quindi la possibilità diseguire i giovani anche successivamente allo svolgersi del Campo. 
Referente Scientifico del Progetto è il Dott. Stefano Tumini. 
Ai campi potranno partecipare TUTTI i giovani con diabete da 6 a 30 anni. AGDI è lieta di condividere l’iniziativa con tutte le associazioni di persone con diabete. 
Il progetto si svolgerà con i seguenti patrocini e collaborazioni: 
- Ministero della Salute - Coni - SIEDP - Associazione Parlamentare per la tutela e la promozione del diritto alla prevenzione - Diabete Italia Onlus - Sport Without Borders Italy - A.N.I.A.D Associazione Nazionale Atleti Diabetici -  IDF Young Leaders Italia
Per maggiori informazioni: www.diabetesporttraining.it
 
AGGIORNAMENTO LUGLIO 2016: 
 
Il Progetto Diabete Sport Training, dopo 8 campi e 16 controlli post Campo si è concluso. 
Samo giunti al termine di un Progetto che ci ha impegnati per oltre due anni e la nostra speranza è che tutto questo nostro lavoro possa aver generato nei giovani che abbiamo incontrato il desiderio di continuare a fare sport, di aver fornito loro quella sicurezza e quelle capacità che possano permettergli di potersi gestire bene anche in questo ambito. Il nostro augurio è che tutti possano raggiungere ottimi livelli agonistici, ma sopratutto che possano continuare a fare attività fisica divertendosi!!! I dati relativi ai risultati di gradimento dei ragazzi che hanno partecipato e sul miglioramento del loro controllo metabolico sono stati presentati con successo nella CONFERENZA STAMPA organizzata dalla Fondazione Vodafone Italia presso l’Aula Magna del Coni nel settembre 2014 alla Presenza del Presidente Alex Zanardi e del presidente del Coni dott. Giovanni Malagò, dati che hanno ampiamente dimostrato l’efficacia e il raggiungimento degli obiettivi del ns. Progetto. Il raggiungimento di tutti gli obiettivi di DIABETE SPORT TRAINING sono stati resi possibili grazie al contributo di tante persone che hanno creduto in questo progetto e si sono impegnate per realizzarlo e a loro va il nostro GRAZIE più sincero. GRAZIE a tutte le “Equipe del Territorio” (medici diabetologi e diabetologi pediatrici, esperti della nutrizione, psicologi, infermieri e laureati in scienze motorie) che hanno costituito un valore aggiunto al nostro Progetto e alla S.I.E.D.P. che ha attivamente collaborato per la buona riuscita del Progetto nominando anche un referente scientifico, il dott. Stefano Tumini, che ha coordinato tutte le Equipe e realizzato un Protocollo di gestione uniforme per tutti i Campi e tutte le Equipe e al Dott. Stefano Bartoli che, incaricato da AGDI, ha formulato un documento programmatico che abbiamo condiviso con tutti gli psicologi che hanno fatto parte dell’Equipe del Territorio per dare a tutti gli stessi obiettivi GRAZIE a tutto lo Staff del Marathon Sport Center, responsabile della parte sportiva e nostro partner nel Progetto, che ha espletato un ruolo determinate per l’ottima riuscita dei Campi riuscendo a coinvolgere tutti, dai più giovani, ai più timidi a quelli meno portati per le attività sportive, ma con un fine unico: lo sport come terapia accessibile a qualsiasi livello. GRAZIE a tutte le associazioni affiliate ad AGD ITALIA per il loro incondizionato appoggio, per l’organizzazione sui vari territori e per averci favorito tutto il supporto di cui avevamo bisogno, ma soprattutto GRAZIE di cuore a tutti gli splendidi volontari che gratuitamente si sono messi a disposizione, ma il nostro GRAZIE più grande va alla Fondazione VODAFONE ITALIA per aver creduto in noi e averci sostenuto. GRAZIE soprattutto e per sempre da parte di AGDI a Maria Lisa Calzetti, Referente, Coordinatrice, Factotum e soprattutto volontaria di eccezionali doti organizzative e di cuore per essersi spesa senza limiti per questo meraviglioso progetto.
Clicca qui per consultare la pagina Facebook di Diabete Sport Training e vedere tutte le immagini delle nostre giornate di sport.