Scuola e diabete

Lettera ai genitori

Cari genitori,
ci siamo passati anche noi. Tutti. Il panico dell’esordio;
il caos dei primi giorni a casa; le notti senza dormire; i pianti fatti di
nascosto e poi l’angoscia del ritorno a scuola del bambino.
 
Lo ricordiamo benissimo, rammentiamo ogni ora di quei primi giorni.
Anche se sono passati anni, quegli esserini che sembravano
così fragili e vulnerabili oggi ci mandano messaggi da città lontane dove
studiano o vivono in piena autonomia. 
 
Non solo "ci siamo passati" ma abbiamo anche ragionato su questa esperienza.
Molti di noi hanno deciso di dedicare parte del loro tempo alle
Associazioni di genitori  di bambini con diabete (47 in Italia sono indipendenti
ma affiliate ad AGD Italia).
Come AGD Italia, fra le altre cose, abbiamo cercato il dialogo con
il Ministero dell’Istruzione (MIUR) e con il Ministero della Salute 
con l’obiettivo di  facilitare l' inserimento dell’alunno con diabete a scuola.
 
Non esiste ancora un testo con forza di legge nazionale che definisca
i compiti della Scuola per la somministrazione di farmaci e per l’accoglienza
all’alunno con diabete. La buona volontà di tutti ha permesso di creare
un documento dal nome lungo (qui lo chiameremo semplicemente Documento Strategico)
ma  dal contenuto esaustivo e concreto.
 
Scaricarlo e magari stamparlo è una buona idea.
Nelle pagine che seguono vi proponiamo una sintesi di questo Documento
e qualche suggerimento che speriamo possa esservi utile.
                                                                                        AGD ITALIA